Didattica a distanza: lettera del Dirigente Scolastico alle famiglie


Gli atti normativi adottati, garantiscono la validità dell’anno scolastico, per le specifiche situazioni determinatesi, derogando ai 200 giorni di lezione complessivi
Nell’attuale fase emergenziale, dove sono previste le chiusure delle scuole, è sempre possibile far sentire la continuità dell’azione didattica agli studenti con forme diverse di e-learning.
Per garantire il diritto all’istruzione è doveroso quindi promuovere modalità di apprendimento a distanza, non solo nelle c.d. "zone rosse”, dove permane la chiusura delle istituzioni scolastiche, ma anche sul restante territorio nazionale, così come disposto dal DPCM 4 marzo 2020, nel quale è prevista la sospensione delle attività didattiche fino al 15 marzo 2020.
L’art. 1, punto 1, lett. g, del DPCM 4 marzo 2020 dispone che i “dirigenti scolastici, sentito il collegio dei docenti, attivino, per tutta la durata della sospensione delle attività didattiche nelle scuole, modalità di didattica a distanza, anche riguardo alle specifiche esigenze degli studenti con Bisogni Educativi Speciali.
Viste le indicazioni del DPCM, sono state sospese tutte le riunioni degli Organi Collegiali. Pertanto, nell’impossibilità di sentire il Collegio dei docenti, i docenti, su invito del Dirigente Scolastico, si sono attivati con modalità di ricerca azione, nel rispetto delle regole imposte dal DPCM, per condividere e vagliare le possibili proposte e modalità di didattica a distanza.
L’obiettivo delle iniziative, che la scuola sta ponendo in essere, relative alla didattica a distanza, è quello di mantenere vivo l’interesse degli alunni verso le attività didattiche e offrire un servizio quale punto di riferimento rassicurante per i genitori e gli alunni.
Indipendentemente dalla necessità che si è creata è importante, in questo frangente, cogliere l’occasione, per ripensare una forma di pianificazione strategica di emergenza, con maggiore consapevolezza, delle attività didattiche a distanza.
Gli strumenti per svolgere tali attività sono tanti, differenti ed efficaci, anche se in nessun modo potranno sostituire la didattica in presenza.
I nostri alunni sono nativi digitali e rappresentano una leva strategica per la fattibilità delle iniziative che la scuola sta ponendo in essere.
Tutto ciò premesso suggerisce di procedere partendo da semplici approcci di condivisione di lezioni digitali e materiali didattici. Tale possibilità di condivisione è offerta, dalla nostra scuola di ogni ordine e grado, dal registro elettronico che permette, oltre le attività tradizionali amministrative legate alla valutazione, alle assenze, alle comunicazioni scuola-famiglia, alcune funzioni basilari didattiche, come la creazione di cartelle condivise con gli studenti. Nelle cartelle è possibile inserire qualsiasi documento: file di presentazione con voice over del docente, oggetti multimediali, video o link a risorse esterne.
Altre forme di condivisione sono possibili usufruendo di servizi sul Cloud come Dropbox, Onedrive, Google Drive ecc.
Le misure stabilite per garantire la didattica a distanza sono le seguenti:
1. Invio di comunicazioni tramite la piattaforma Argo (i compiti con didup argo/registro elettronico, la bacheca di didup, condivisione materiale didattico con scuolanext,
2. Condivisione di documenti, anche multimediali, attraverso i canali normalmente utilizzati dalle classi
3. Uso di Piattaforme digitali (quali Fidenia, Edmodo, Weschool, Padlet ecc.) per la predisposizione di classi virtuali, già utilizzate durante l’anno da diversi docenti della scuola
4. Videolezioni mediante l’utilizzo di specifiche applicazioni (Skype, Zoom, Jitsi ecc.)

I referenti di plesso, i docenti di scuola primaria e secondaria e il Dirigente Scolastico sono a disposizione per qualsiasi chiarimento e supporto. Ulteriori informazioni e novità in materia saranno tempestivamente comunicate.
Le Famiglie sono pertanto invitate a tenersi informate sulle attività promosse dalla scuola attraverso i consueti canali (sito web, circolari, piattaforma Argo, mail ecc.)
Colgo l’occasione per ringraziare docenti, studenti e famiglie per la collaborazione e la disponibilità al fine di garantire la continuità dei processi educativi nella difficoltosa situazione dettata dall’emergenza generata dalla diffusione del coronavirus.


Cordialmente
Il Dirigente scolastico
Prof.ssa Emanuela Lampis

Informazioni aggiuntive

Informativa sull'uso dei cookie in ottemperanza alla Direttiva UE in tema di Individuazione delle modalità semplificate per l'informativa e l'acquisizione del consenso per l'uso dei cookie e successivo provvedimento del Garante per la protezione dei dati personali dell'8 maggio 2014 "Individuazione delle modalità semplificate per l'informativa e l'acquisizione del consenso per l'uso dei cookie" e nel rispetto dell'art. 13 del Codice privacy (D.Lgs. n. 196/2003).